martedì 24 marzo 2009

Elenco dei font in Mac e Windows (aggiornamento)

Adoro i font e lavorando sia su Mac che Windows (e con versioni di software diverse) talvolta mi trovo in difficoltà a scegliere il giusto carattere per un documento.

E' importante? Sì, ecco perché:
  1. se apro un documento su un computer che non ha il carattere con cui ho scritto rischio di vedere il documento cambiato e quasi sempre in peggio, perchè il font utilizzato verrà sostituito da uno di sistema;
  2. il problema si verifica non solo se utilizzo piattaforme diverse, ma anche se utilizzo macchine con versioni differenti di sistema operativo e/o programmi;
  3. attenzione perchè il problema si verifica generalmente con file di Word, Powerpoint, Excel, meno di frequente con i pdf (perché dipende da come vengono creati, se viene salvato anche il font oppure no, ed è un opzione avanzata);
  4. il font dona ad ogni documento uno stile particolare e racconta molto di chi lo sceglie, se usate sempre Arial o Times New Roman come minimo non raccontate nulla, nel peggiore dei casi verrete considerati pigri o privi di fantasia.

Non è facile anche perché ogni sistema operativo nasce con un certo numero e tipo di font più o meno completi (con grassetto, corsivo, ecc.), senza contare che un nuovo programma spesso porta con sè nuovi caratteri.

Un certo numero di font sono presenti in entrambi, ma sono pochi e sono sempre gli stessi:
Times New Roman, Arial, Curier, Verdana, Tahoma e pochi altri.

In Wikipedia e su AMPsoft si trovano gli elenchi dei font standard (di default) presenti in ogni sistema operativo:
Purtroppo nelle pagine dedicate a Windows è possibile vedere l'aspetto di pochi fonts e al momento non ho trovato un elenco WYSIWYG (what you see is what you get, ciò che vedi è ciò che ottieni) completo.

Forse qualcuno lo sa?

Nessun commento: